menu

Grande opportunità per quattro studenti dello IUSVE

In visita alla Fiera di Rimini per il project work del #meeting18

L’Istituto Universitario Salesiano Venezia (IUSVE), nonostante la sua piuttosto recente fondazione vanta già una fama notevole. Le origini risalgono al 1990, e nel corso degli anni ha preso forma e si è meglio strutturato, ampliando la propria offerta formativa. Dal 2004 ha sede a Venezia Mestre e dà la possibilità a numerosi studenti di conseguire lauree triennali e magistrali in diversi indirizzi.

Ma perché vi parliamo di un’università veneta? Perché quest’anno il dipartimento di comunicazione ha lanciato per i propri studenti un progetto davvero interessante. La possibilità di collaborare con gli organizzatori del Meeting di Rimini, per applicare sul campo quello che studiano durante l’anno.

A partire da marzo 2018 infatti, un gruppo di studenti potrà partecipare fattivamente alle attività di comunicazione del Meeting. Durante il project work verranno coinvolti nell’organizzazione e nella gestione dei diversi settori che si occupano di comunicare al mondo quello che è il Meeting di Rimini.

Entusiasti di questa occasione, quattro candidati al progetto, accompagnati dal professor Nicolò Cappelletti, sono venuti in visita al #meeting17 per vedere più da vicino cosa li aspetterà il prossimo anno, curiosando tra i padiglioni della fiera e confrontandosi con responsabili e volontari del grande gruppo che quest’anno ha popolato l’ufficio stampa e comunicazione. A far loro da cicerone, Eugenio Andreatta, responsabile del settore.

Riportiamo di seguito alcune impressioni che i ragazzi hanno fatto dopo aver trascorso un paio di giorni con noi in fiera.

«Sono state due giornate ricche di valore quelle trascorse al Meeting; ho avuto modo di comprendere le differenti fasi che riguardano l'allestimento di un evento così rilevante e mi è stata data la possibilità di conoscere e confrontarmi con il responsabile della creazione di tutto il materiale grafico del Meeting», racconta Giampietro De Logu, studente della Laurea Magistrale in Creatività e Design della Comunicazione.

«Mi ha molto colpito la quantità di giovani volontari presenti al Meeting, che pur non essendo professionisti del settore si sono prestati al servizio di questo evento, il quale ne racchiude la passione comune», spiega invece Elisa Stopaccioli, studentessa della Laurea Magistrale in Web Marketing e Digital Communication: il Meeting è infatti anche un luogo dove ognuno mette in campo i suoi talenti, dalla grafica alla scrittura, è uno spazio in cui chiunque può dare il suo apporto e proprio per tale ragione «questo evento per molti volontari studenti di comunicazione e giornalismo, diventa una scuola di formazione avanzata durante la quale possono a mettersi alla prova anche con le tematiche più ostiche e con interviste a personalità di spicco a livello internazionale», prosegue Ilaria Bonadè, anche lei studentessa della Laurea Magistrale in Web Marketing e Digital Communication.

«Per noi, appassionati del web e del mondo digital, è stato inoltre particolarmente entusiasmante rapportarci con il Social Team del Meeting per apprendere e farci raccontare come, anche in questo contesto, la comunicazione si evolva e cerchi di restare al passo con i tempi e le tecnologie», termina Alessia Mingione, studentessa della Laurea Magistrale in Web Marketing e Digital Communication, perché per uno studente IUSVE un occhio ai Social non può mai mancare.

Un’esperienza quindi decisamente positiva quella all’interno del Meeting di Rimini, un evento dalla grande storia, ma che nonostante tutto si presenta al passo con i tempi e pronto ad accogliere le novità che il mondo gli propone.

(estratto da http://comunicazione.iusve.it/esperienza-studenti-meeting-rimini)