SPIRTO GENTIL – TRIO DUMKY

Guida all’ascolto dal vivo – Relatore Pier Paolo Bellini, eseguito da Giulio Giurato, Roberto Noferini, Andrea Noferini

 

«La musica dei popoli è come un fiore raro e bello, che cresce in mezzo agli sterpi contorti. Migliaia passano di lì senza accorgersene» (Dvořák). La sorgente poetica del trio Dumky viene integralmente derivata da una tradizione popolare di un paese lontano, l’Ucraina, che si esprimeva attraverso una forma originale di canto epico, conosciuto come «dumka», che significa letteralmente «pensiero» o «riflessione». I dumky descrivevano le gesta eroiche dei cosacchi e le loro conquiste per la pace e la libertà.

Ascoltando questi brani di Dvořák, brevi ma intensi e puri come l’aria rarefatta di montagna, non si può che ritornare bambini. Quello che occorre per gustare questa musica è essere piccoli così, cioè semplici di cuore o poveri di spirito. Povero è colui che riconosce di non avere nulla: io non sono niente, Tu – Mistero che fai tutte le cose – sei. Si chiama domanda l’espressione della propria povertà, la domanda che si avveri: e questa è la semplicità, come di bambino. (Luigi Giussani)

Spirto Gentil. Trio Dumky: intervista a Giulio Giurato

Data

25 Agosto 2017

Ora

19:00

Edizione

2017

Luogo

Sala Neri
Categoria

Relatori