Due istituti superiori di Rimini riscoprono il Sessantotto

Filomena Armentano Home, News

Image

La contestazione studentesca del Sessantotto segna l’inizio di un cambiamento d’epoca di lungo corso ancora in atto e non risolto nelle profonde aspirazioni (partecipazione, critica, emancipazione…) e nelle numerose contraddizioni che ogni fenomeno complesso porta con sé.


Il Liceo Giulio Cesare–Manara Valgimigli e l’Istituto tecnico Roberto Valturio di Rimini hanno proposto nel Common Space di via Quintino Sella a Rimini la mostra “Vogliamo tutto 1968-2018" realizzata dal Meeting nel 2018. «Abbiamo voluto sottoporre all’attenzione delle giovani generazioni il mutamento antropologico avviato in quel contesto», dicono i ragazzi, «dal momento che alimenta ancora oggi molti modelli culturali e costumi sociali».


L’iniziativa ha coinvolto insegnanti e alunni delle due scuole nelle fasi di allestimento, accoglienza e presentazione della mostra, inaugurata domenica 12 maggio e visitabile dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle ore 19 sino al 19 maggio.

Image